Statisticamente parlando...

Martedì 11 Ottobre 2011

Nei giorni passati il giornalista Paolo Attivissimo ha fatto notare che il cervello umano non è in grado di percepire correttamente l'effettivo significato dei dati statistici. Oggi guardando un giornale online non ho potuto fare a meno di ripensare alle sue considerazioni quando ho visto questa notizia: "Ogni tre giorni in Italia una donna muore per [causa]".

Questo era il titolone confezionato a puntino per sensibilizzare la gente, ma tenuto conto che in Italia ci sono oltre 30 milioni di donne, e che si sta parlando di un periodo di tre giorni, si scopre che una situazione del genere è decine e decine di volte più rara di una polmonite mortale.

Che dire... ci ingannano! Ci inducono in errore statistico tutti i giorni. Magari una volta se la prendono con le automobili che inquinano, il giorno dopo ci vendono biglietti della lotteria.


PreviousIndextNext

Questo sito NON utilizza cookies traccianti, di profilazione o di terze parti.
Impostiamo un cookie giusto per non romperti le balle con questo messaggio ogni volta che torni in questo sito, però è stato bello farti perdere tempo a leggere cose inutili.

Accetto Rifiuto

Informativa completa