Addio parchi Lombardi

Martedì 26 Luglio 2011

Nel decreto "milleproroghe" emanato dal ministro Calderoli è prevista l'abolizione di tutti i consorzi che gestiscono i parchi e le riserve naturali lombarde.

Giovedì 28 Luglio verrà ripresentata da Alessandro Colucci (PDL) al consiglio regionale una proposta di legge che impedirà il commissariamento alla regione dei suddetti parchi rimpiazziando i vecchi consorzi con nuovi enti pubblici. Questi nuovi enti non saranno gestiti in modo esclusivo dai comuni, ma avranno anche un rappresentante designato dalla regione.

Soprassedendo alla comparsa di qualche nuova e costosa poltrona, questa iniziativa sarebbe stata una buona cosa, ma leggendo un pò meglio il testo ci si imbatte in qualcosa di ben più grave e intollerabile!

La suddetta proposta di legge purtroppo va ad escludere dalle aree protette le zone limitrofe ai centri abitati. Si va così a proteggere l'ambiente solo laddove l'uomo non è ancora arrivato. Da cosa lo stiamo proteggendo l'ambiente sig. Colucci, dagli UFO?

Mettiamo anche stavolta una pezza a tutti gli abusi edilizi commessi a ridosso dei parchi; facciamolo a luglio, mentre il cittadino lombardo medio si gode un breve e meritato riposo sotto l'ombrellone. Perchè mentre il sig. Rossi sonnecchia sulla sdraio, in regione si lavora sodo e si mettono le basi per il nostro futuro... poi si getta il cemento.


PreviousIndextNext

Utilizziamo i cookie esclusivamente per garantire una miglior fruizione delle funzionalità del sito www.byza.it. Non sono utilizzati cookies traccianti, di profilazione o di terze parti.

Accetto Rifiuto

Informativa completa