I colori del bullismo

Martedì 08 Febbraio 2022

Il TG3 non smette mai di stupirmi. Ieri raccontava che la causa delle morti sul lavoro è la ricerca del profitto, oggi ci parla di bullismo. Secondo loro il problema è che i ragazzini non vengono accettati per le loro disabilità, il loro orientamento sessuale o la loro etnia. Poi ci presenta il caso di una ragazzina di quattordici anni che si è suicidata dopo che i compagni l’hanno filmata ubriaca nei bagni di un locale.

Sapete cos’è più bello che usare il bullismo per rilanciare solidarietà e integrazione? Usarlo per ricordare che qualsiasi persona debole può essere bullizzata e che la debolezza spesso è sinonimo di dipendenza da alcool e droghe. Ma questo messaggio forse avrebbe fatto storcere il naso a un bel po' di spettatori…


PreviousIndextNext

Utilizziamo i cookie esclusivamente per garantire una miglior fruizione delle funzionalità del sito www.byza.it. Non sono utilizzati cookies traccianti, di profilazione o di terze parti.

Accetto Rifiuto

Informativa completa