Back

Fujifilm X-T2 vs Sony A7R4 (aggiornato)

Giovedì 19 Agosto 2021

Da quando ho iniziato a fare fotografia ho avuto modo di utilizzare tantissime macchine fotografiche. Il mese scorso, per la prima volta, ho cambiato mirrorless: da Fujifilm X-T2 a Sony A7R4. Questo passaggio è stato parecchio sofferto visto che con la mia Fujifilm X-T2 non avevo particolari problemi anche se ogni tanto rimpiangevo la qualità del Full Frame della mia vecchia Nikon D800. Inizialmente avrei voluto passare ad un medio formato GFX, soprattutto perché ho sentito che i corpi macchina di questo tipo si svalutano molto e quindi l’usato poteva essere conveniente. D’altra parte il costo delle lenti rimane proibitivo e quindi iniziare a scattare con meno di 5000 euro di spesa con una mirrorless almeno FF significava passare a Sony.

Sia chiaro, non voglio paragonare la qualità di APS-C rispetto al Full Frame né tantomeno mirrorless a reflex. Inoltre la mia review è parecchio soggettiva: io scatto moltissime fotografie e le metto online, quindi files da 2000px di larghezza sono adeguati. Probabilmente un cellulare di ultima generazione sarebbe sufficiente e con una connettività migliore, ma non divaghiamo. Ecco quali sono le cose che ho notato in questi mesi:

Il display di Fuji si può girare di lato consentendo di fare foto verticali mentre si tiene la macchina in alto. La Sony no. Malissimo.

La Sony ha la modalità scatto silenzioso che in realtà attiva l’otturatore elettronico. La Fuji in questa modalità arriva ad un tempo di scatto di 1/32000 sec. Sony si ferma a 1/8000 sec.

La slitta del flash di Sony è tutta particolare: ha una serie di contatti sul bordo che rendono alcuni trigger inutilizzabili. Ciò mi ha costratto subito ad una spesa extra per usare i flash Godox. La mia paura è che tra qualche mese, se si ossidano, mi metterò a soffiare sui contatti come ai tempi delle cartucce della Nintendo.

Un’altra cosa che ho notato e che dopo lo scatto la Sony blocca molte funzioni fino al termine del salvataggio su scheda. Con dei file da 100 Mb che richiedono il loro tempo la cosa è veramente scomoda.

I menù di Sony sono divisi in categorie, ogni categoria ha una ventina di pagine di opzioni. Trovare ciò che interessa è come cercare un ago in un pagliaio e, anche assegnando le opzioni ai bottoni o ai menù personali c’è sempre qualcosa che non riesci ad avere sotto mano. Sapete che c’è un opzione dell’autofocus per scegliere se il soggetto è un umano o un animale? Farete in tempo a trovarla prima che il vostro gatto sia emigrato in Giappone?

Anche la visualizzazione delle foto è un pò ostica: non solo non esiste modo di assegnare un tasto o un menù rapido per passare da una scheda all'altra, anche la funzione di zoom è lenta e difficile da guidare verso la zona di interesse. Non esiste nemmeno la funzione per cancellare tutte le foto, ma ogni volta bisogna formattare la scheda.

Considerando come e dove si usa la macchina, anche il peso delle lenti FF fa la sua parte. Trovare l’equivalente del 35 1.4 di Fuji è impossibile. Figuriamoci una lente pancake. C'è qualcosa di plasticoso come il 18 F2.8 si Samyang che almeno a livello di peso e ingombro si salva.

Di Sony ho apprezzato la possibilità di scegliere cosa vedere sul display e sull’EVF in modo veloce. Con Fuji c’è un pulsante per alternare cinque o sei modalità diverse, con Sony puoi decidere quando accendere il display e cosa far visualizzare in modo semplice.

Altro vantaggio di Sony è che la gestione della messa a fuoco manuale ha l'evidenziatore del picco ben visibile. Con Fuji invece i pixel colorati erano più piccoli e spesso difficili da identificare. Esistono anche due possibilità extra di gestire la messa a fuoco su Sony, incluso una che attiva la ghiera di messa a fuoco dopo l'autofocus.

Molto carino anche il sistema NFC che consente di ricevere le foto semplicemente avvicinando il cellulare alla macchina fotografica. Penso di averlo usato una volta per provarlo…

Durante gli scatti con il flash ci sono piccole cose che mi hanno fatto preferire la Sony, anche in modalità TTL sembra più precisa. Ma è solo una sensazione e mi riservo di fare altri test.

In conclusione per qualità nulla da dire a Sony, ma a livello di praticità e affidabilità Fuji è imbattibile.


Utilizziamo i cookie per garantire le funzionalità del sito www.byza.it e per offrirti una migliore esperienza di navigazione.
Accetto Rifiuto Informativa completa