Insultarsi tra fotografi

Martedì 07 Giugno 2016

“Insulti tra fotografi in declino” era il tema di un post sulla pagina che va tanto di moda adesso tra i fotografini di facebook. Il ragionamento si concludeva affermando che il motivo di questo astio è causato dal sentirsi superati dalle nuove leve.

Queste considerazioni mi sembrano poco credibili: quello che è certo, ma non altrettanto chiaro a molti, è che la massima fama che si raggiunge facendo fotografia cosplay è poca cosa rispetto a quella del soggetto che si fotografa. Se poi siamo così superficiali da misurare il nostro successo con i likes basta ricordare che Giada Robin, cosplayer, ne ha oltre 900mila; Oliviero Toscani, fotografo di fama internazionale, 12mila. Fatevi due conti e ditemi se vale la pena litigare per questo.

Il declino di un fotografo? E’ una scelta. Ogni fotografo ha i suoi obiettivi: c’è chi ha capito quanto detto sopra e ha cambiato strada, c’è chi si è accorto di come l’ambiente si è deteriorato e ha mandato tutti a quel paese, c’è chi ha guadagnato maggior serenità passando al mondo della rievocazione storica o del bodypainting e c’è chi si è trovato una ragazza e ora il suo portfolio è gloriosamente monotematico.

Non ci trovo niente di male, ne motivo di denigrare o insultare qualcuno, sono solo un pò triste realizzando di non scorgere più i volti che conoscevo in giro per le fiere nascosti dietro le loro macchine fotografiche.


Utilizziamo i cookie per garantire le funzionalità del sito www.byza.it e per offrirti una migliore esperienza di navigazione.
Accetto Rifiuto Informativa completa