Back

Di chi sono le foto?

Sabato 16 Aprile 2016

Supponiamo di trovarci di fronte alla foto di un gattino; questa foto ci interessa a tal punto da volerla acquistare. Per quanto il soggetto sia carino e coccoloso non ci rivolgeremmo sicuramente a lui per acquistare l’opera che lo raffigura.

Quando invece la foto ritrae una persona spesso si finisce col chiedere al soggetto quali sono le condizioni per ottenerne una copia. Perché accade questo?

Oggi si fruisce della fotografia quasi esclusivamente attraverso internet, così lo spettatore si trova immediatamente di fronte ai contenuti proposti. Il fruitore non deve fisicamente aprire alcun album, non deve entrare in alcuna mostra per poter accedere all’informazione e per questo motivo non si rende conto che il soggetto è semplicemente parte di un'opera fotografica che qualcuno ha scattato e ha reso disponibile online.

Il contenuto di un’opera è importante, ma se siamo fotografi seri dobbiamo immediatamente dissentire su questo modo di ignorare completamente tutto il resto. In primo luogo perché l’opera fotografica appartiene al suo autore e questo lo dice chiaramente la legge. Secondo tutto perché se il fotografo ha fatto il suo dovere ha ottenuto anche la cessione del diritto d’immagine del soggetto ritratto e quindi il massimo che la persona raffigurata può vantare è il diritto all’uso non cedibile a terzi di una copia dell’opera.

Solo il fotografo è l’interlocutore con cui dialogare per ottenere qualsivoglia diritto sull’uso delle sue opere. E voi comprereste qualcosa da chi non la possiede?


Utilizziamo i cookie per garantire le funzionalità del sito www.byza.it e per offrirti una migliore esperienza di navigazione.
Accetto Rifiuto Informativa completa