Senza muri

Sabato 05 Settembre 2015

I muri esistono. Sono sempre esistiti ancor prima che l'uomo fosse in grado di crearli. Le prime pareti che la razza umana abbia conosciuto sono probabilmente quelle di una caverna. Create per dare sicurezza e protezione dal mondo esterno e dai suoi pericoli.

Da allora l'uomo è andato avanti. Ha imparato a costruire rifugi all'aperto, si è associato comunità sempre più grandi senza più temere i pericoli della natura. Ha coltivato i campi, ha usato le risorse della terra per sopravvivere, iniziando a sostare sempre in quello stesso luogo, delimitato da muri, che ha iniziato a chiamare casa.

E come l'uomo anche i muri sono cambiati, l'unica cosa certa è che più il tempo passava più il muro si specializzava nel separare gli uomini tra loro. Diventava sempre più alto e verticale per impedire che qualcuno lo scavalcasse, diventava sempre più largo e inclinato per impedire alle cannonate di buttarlo giù.

Oggi i muri sono sottili e appoggiando l'orecchio alla parete possiamo sentire quello che succede nell'appartamento vicino. Il muro non ci difende più dalle cannonate, perchè il muro di oggi serve solo per non vedere cosa succede dall'altro lato. Il muro non da più sicurezza. L'uomo cerca sicurezza nel lavoro e nei soldi che con esso guadagna. Questi sono i risultati di migliaia di anni di evoluzione.

Più passa il tempo e più diventa difficile accettare la presenza di muri nella nostra società: non li vogliamo più e ci indignamo se l'Ungheria ne realizza uno da 200 km per impedire agli stranieri di entrare in modo indiscriminato nel suo territorio.

Il mondo che vogliamo non ha muri: è un mondo dove chiunque può attraversare il nostro paese, sostare nel nostro giardino, sfamarsi con il cibo della nostra cucina e riposare nel nostro letto.

Consapevoli di ciò impareremo la modestia, altrimenti il nostro lavoro lo farà qualcun altro; scopriremo la moderazione, perchè mangiare è un diritto di tutti. Impareremo la sobrietà perchè non ci sarà spazio a sufficienza per tutte le nostre inutili cose; riscopriremo il valore dei nostri figli quando condivideranno con loro malattie che pensavamo dimenticate.

E alla fine capiremo di aver avuto ragione su tutto, perchè senza muri basterà un pò di terra sopra la testa per riposare in pace.


PreviousIndextNext

Utilizziamo i cookie esclusivamente per garantire una miglior fruizione delle funzionalità del sito www.byza.it. Non sono utilizzati cookies traccianti, di profilazione o di terze parti.

Accetto Rifiuto

Informativa completa