Il pedoprostistupro minorile (atto secondo)

Domenica 22 Maggio 2011

Nel mio precedente post sono sceso in campo per criticare la confusione che regna sui mezzi di comunicazione per quanto riguarda l'uso e l'abuso di alcuni termini quali "pedofilia" e "prostituzione minorile".

Oggi devo fare una correzione più che dovuta, alla luce di quanto emerso negli ultimi giorni sul caso di Sestri Levante.

Ora si parla veramente di bambini molto piccoli pagati per prostituirsi, nonchè di giri di droga e altro. Quindi, se questi crimini verranno accertati, di sicuro questo prete potrà essere aggettivato con tutti i termini che volete, anche quelli meno spicci che, per autocensura evito di scrivere.

Sapendo poi che il prete è sieropositivo, non esiterei nemmeno ad aggiungere la parola "assassino", perchè nelle sue condizioni avrebbe probabilmente contagiato alcune delle sue piccole vittime.

Vorrei poter dire che "prego" nella speranza che questo non sia avvenuto, ma purtroppo questa parola ora inizia a rabbrividire anche me.

E la sensazione non mi abbandona certo quando mi siedo davanti alla TV e vedo lo spot per donare l'otto per mille ad una certa chiesa: aiuta anche tu i nostri sacerdoti... a fare che? A trovare i 300 euro quotidiani per la droga?

Io a questo punto l'otto per mille lo do alla mafia: a una settimana di distanza una cosa del genere sarebbe già morta e sepolta... e non è una metafora.

Vi lascio con questo video che spero possa ispirarvi:

http://www.youtube.com/watch?v=o44lop...


PreviousIndextNext

Utilizziamo i cookie esclusivamente per garantire una miglior fruizione delle funzionalità del sito www.byza.it. Non sono utilizzati cookies traccianti, di profilazione o di terze parti.

Accetto Rifiuto

Informativa completa