Il canone per l'energia

Lunedì 23 Marzo 2009

Ho appena visto in TV una pubblicità dove si offre un contratto per la fornitura di energia elettrica a canone fisso. Lo spot recita più o meno così: se rimani entro la soglia prefissata hai solo il costo fisso.

Sembra una di quelle famose televendite dove il conduttore conclude il suo discorso con "e tutto questo SOLAMENTE a quarantanove euro".

Supponiamo che, fatti due conti, vi siate accorti che negli ultimi mesi siete stati nettamente sotto la fantomatica "soglia prefissata" e quei SOLI quarantanove euro siano meno di quello che fino ad ora avete speso. Perchè quindi non fare il nuovo contratto?

Forse perchè a luglio inizierà a far caldo e vi accorgerete che il condizionatore consuma non poco e la soglia non era poi così lontana come sembrava...

O forse perchè in agosto andate in ferie e nonostante i consumi di casa azzerati il canone lo pagate lo stesso.

O magari perchè il costo dell'energia sta calando e con la stessa cifra del canone potrete presto disporre di più energia.

E poi, voi arrivate a fine mese con lo stipendio? Pensavate di lasciare spenta la TV e tenere a mano qualche soldino? Ora non più: c'è il canone fisso.

Vabbè, consoliamoci pensando che almeno il canone non (ancora) è un assurdo e incostituzionale obbligo di stato come per Telecom e RAI...


Utilizziamo i cookie per garantire le funzionalità del sito www.byza.it e per offrirti una migliore esperienza di navigazione.
Accetto Rifiuto Informativa completa