Back

Consigli fotografici #2

Martedì 30 Dicembre 2008

Il bianco e nero (livello: abbastanza difficile)

Visto che subito è saltato fuori un'argomento interessante e che ho appena iniziato con questi post con un discreto successo, mi permetto di festeggiare con questo piccolo extra

Piccoli trucchi per passare al bianco & nero

Premetto che solitamente uso il bianco e nero per togliere alcuni difetti ad un'immagine mediocre (si, lo so, dovrei vergognarmi di questo).

Comunque il bianco e nero può salvare una fotografia dove il riflesso del sole sulla lente causa qualche problema o dove si desidera far risaltare una parte del soggetto che non sembra avere la giusta importanza nello scatto originale.

Ad esempio se scattate a delle foglie marroni su un prato verde, potete creare un B/N con le foglie bianche sul prato quasi nero.

Con Photoshop trovate direttamente l'opzione Bianco e Nero nel menù immagine che vi da la possibilità di alterare ogni componente cromatica prima di togliere il colore. Così facendo ottenete già un risultato simile al secondo. Io poi ho voluto accentuarlo aumentando il contrasto (che su un'immagine bianco e nero si può spingere notevolmente di più che su una a colori).

Ma come funziona questa procedura e come si può farla non disponendo di un filtro adatto?

La parola magica è "Tonalità", ovvero "Hue". Si tratta quindi di prendere l'immagine originale, alterarne la tonalità (e eventualmente i livelli di bilanciamento RGB ) quando è ancora a colori e poi desaturarla. Ovviamente risulta difficile prevedere il risultato finale in questo modo a meno che non si riesca a mettere in qualche modo il monitor in bianco e nero mentre si lavora con l'immagine a colori

Per farlo manualmente con Photoshop (laddove non esiste la calibrazione del B/N):

- Prendete l'immagine originale

- Aggiungete un livello di correzione di "tonalità / saturazione" (menu: livello / nuovo livello di correzione / tonalità-saturazione)

- Impostate questo livello in modalità "sovrapponi" (overlay, lo trovate nella finestra dei livelli, visualizzatela se non è a video: menu finestre / livelli)

- Create un ulteriore livello di correzione identico al precedente e impostate la saturazione a zero.

- Tornate sul livello inferiore e giocate con la leva della tonalità fino al risultato desiderato.

Il gioco è fatto. Difficilotto stavolta eh? Però vi assicuro che ne vale la pena!


Utilizziamo i cookie per garantire le funzionalità del sito www.byza.it e per offrirti una migliore esperienza di navigazione.
Accetto Rifiuto Informativa completa